Poche sono le dimore baronali ancora apprezzabili in Sardegna: una di queste è la cd. "Casa Sanjust" di Teulada. Essa fu in antico il fulcro della baronia, che prendeva il nome dal centro abitato principale ed ora permane come attuale paese. Il palazzo viene legato all'ultima casata di baroni che governò su Teulada e i sui suoi territori ma sul prospetto frontale svetta lo stemma dei Cathalan, dichiarando quali fossero i primi proprietari - e forse costruttori - della nobile dimora. La famiglia Cathalan ottenne il feudo dal secondo quarto del XVII secolo sino all’inizio del XVIII.

Innumerevoli sono i mutamenti dell'abitazione nel corso dei secoli, determinati dal passaggio da casata in casata e dalla successiva spartizione tra famiglie ereditarie; infine la struttura venne acquistata in più tranche dal Comune. Ad oggi rappresenta uno fra i luoghi più importanti per la storia di Teulada: la sua funzione è quella di sala espositiva, di riunione e di cultura, infatti ospita permanentemente la biblioteca e l'archivio storico del paese al pian terreno. Dal 2017 è inoltre la location di matrimoni civili, previa richiesta.

Ad essa e all'incantevole giardino adiacente sono legate storie di vita e leggende che l'avvolgono in un'aura magica e, talvolta, tetra. È possibile visitare l'antica dimora durante le mostre che spesso vi vengono allestite o per mezzo di un servizio di visite guidate.

 

Testo protetto da copyright. È severamente vietato qualsiasi utilizzo senza esplicita autorizzazione della redazione di inteulada.com.