Il promontorio di Capo Malfatano si erge poco distante da Tuerredda, in posizione quasi centrale nella costiera teuladina. Il luogo è sempre stato un approdo sicuro utilizzato in svariate epoche - almeno dal periodo fenicio - poiché sul versante occidentale, quasi alle sue spalle, il mare si incanala in uno splendido stagno: nel fondale sono stati individuati grandi blocchi d'arenaria riferibili alle banchine di un porto di non chiara datazione e che spesso la storiografia ha riportato al Portus Herculis. Sulla riva dello stagno sono presenti ancora scarsi frammenti di mosaico riferibili ad una villa di età romana. Nel XVI secolo venne inoltre costruita sulla sua sommità la torre spagnola, che dalla zona eredita il nome.