Il nome della via si rifà alla presenza di numerosi portali, ovvero gli ingressi secondari delle abitazioni borghesi, che affacciavano nella parallela Arruga deretta, attuale via Umberto. Alle spalle della casa era presente un’ampia corte in acciottolato ed il portale era funzionale all’ingresso del carro.

Testo protetto da copyright. È severamente vietato qualsiasi utilizzo senza esplicita autorizzazione della redazione di inteulada.com.